GEMELLAGGI ITALIANI: QUANDO IL CALCIO UNISCE

In un calcio italiano sempre più moderno e globalizzato, i gemellaggi tra tifoserie restano ancora oggi elementi fondamentali  in grado di unire da decenni gli appassionati dal nord al sud del nostro paese.

Il gemellaggio più longevo, ed allo stesso tempo uno dei più famosi in Italia, è sicuramente quello tra Genoa e Napoli, nato tra l’altro in circostanze del tutto casuali. Il 16 Maggio del 1982 allo stadio San Paolo di Napoli andò  in scena l’ultima giornata di campionato tra i partenopei, in piena zona-Uefa e ad un passo dalla qualificazione, ed i rossoblù in piena lotta salvezza col Milan. genoa-napoli-tifosiIl Genoa chiuse il primo tempo in vantaggio salvo farsi rimontare andando sotto per 2-1. Quando tutto sembrava perduto, i liguri pareggiarono grazie ad una rete di Mario Faccenda e poterono festeggiare la salvezza. Il sostegno del pubblico napoletano verso la compagine avversaria sorprese positivamente tifosi e dirigenti genoani, che da quel giorno strinsero con loro un forte gemellaggio che dura ancora oggi dopo oltre trent’anni.

Un altro gemellaggio pluriventennale del nostro calcio è quello iniziato da Parma e Sampdoria il 24 Febbraio del 1991 in occasione della gara di ritorno giocata al “Luigi Ferraris”di Genova. imagescahgwxq4-499x285Una parte del tifo organizzato parmense, precisamente i “Boys”, espose uno striscione dedicato alla squadra avversaria che recitava “A noi l’Europa, a voi la gloria, lo scudetto alla Sampdoria”. Ciò fece breccia nei tifosi sampdoriani,che nel frattempo videro la propria squadra prevalere col punteggio di 1-0, tanto da spingerli a stringere un’amicizia destinata a durare ancora per molto tempo.

Anche l’amicizia tra Salernitana e Bari risale ad inizio anni ’80. salerno-660x330Durante un incontro di campionato, pareggiato per 1-1,  fra le due squadre successe qualcosa di assolutamente inaspettato: allo “Stadio Della Vittoria”, impianto dove andavano in scena le partite dei biancorossi, i tifosi granata furono accolti in modo esemplare dai supporters baresi, al punto che le due tifoserie assistettero alla partita praticamente seduti l’una accanto all’altra.
Da lì nacque un legame che ancora oggi è uno dei più saldi del panorama nazionale.

Come ultimo, ma non meno importante, è meritevole di essere preso in esame anche il gemellaggio tra Palermo e Lecce, nato dal fallimento occorso alla società siciliana più di 20 anni fa.images L’allora presidente del Lecce Franco Jurlano fu l’unico ad esprimere un parere contrario alla proposta di radiazione del Palermo dai campionati professionistici. Purtroppo ciò non servì a salvare il Palermo, ma creò un forte legame fatto di rispetto e stima reciproca , nonostante la sfida-promozione del Maggio 2003 che vide prevalere i giallorossi allenati da Nedo Sonetti proprio sui rosanero.

Di gemellaggi da analizzare ce ne sarebbero diversi, ma i  quattro appena descritti sono sicuramente tra i più significativi del calcio italiano ed è proprio da questi che molte tifoserie del nostro paese dovrebbero prendere esempio.

Matteo Perrini

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...