PAROLE IN CIRCOLO, IL NUOVO PROGETTO DI MENGONI.

Molti mi hanno chiesto se ci sono ancora cose che non ho… ovviamente sì, più si va avanti con gli anni più si è alla ricerca di un miglioramento e di un accrescimento. Ecco, una delle cose che più mi fanno riflettere e mi danno fastidio è che in questa vita molto veloce io non riesca tante volte a fermarmi e godermi il presente. È questa la cosa che sento di non avere maggiormente adesso.»

Così Marco Mengoni ha presentato il secondo capitolo del suo progetto discografico “Parole in Circolo”: “Le cose che non ho” uscito il 4 Dicembre ed è già in vetta alle classifiche. Con Le cose che non ho “il circolo”, appunto, sembra chiudersi, ma neanche troppo: quando si parla di Mengoni, infatti, impossibile (e abbastanza superfluo) porsi dei limiti. E’ certo che le nuove canzoni segnano il giusto proseguimento di un’avventura iniziata circa un anno fa.
Non a caso, tra le 11 tracce de Le cose che non ho, ritroviamo anche il brano Parole in circolo, che fa proprio da anello di congiunzione, da “ponte” tra il primo e il secondo capitolo di questa storia in musica. Un pezzo che è anche una sorta di manifesto della produzione artistica di Mengoni in questo periodo della sua vita, scritto dallo stesso cantautore insieme a Rory Di Benedetto (che con ha firmato con Marco anche Ricorderai l’amore, Resti indifferente e Dove siamo) e Maurizio Musumeci.
Prodotto per la maggior parte dal re delle hit italiane Michele Canova, “Le cose che non ho” è un disco che vanta inoltre almeno due collaborazioni di un certo calibro, che regalano al disco due fra le canzoni migliori: stiamo parlando di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro che firma un pezzo poetico ed emozionante come “Solo due satelliti” e la straordinaria Sia, il cui tocco magico si percepisce perfettamente nell’unico brano in inglese, l’intensa Rock Bottom.
Con il suo quinto album solista, l’artista di Ronciglione si conferma infatti come uno dei talenti più cristallini e puri del panorama pop italiano, perfetto connubio di talento, stile e capacità compositive, caratteristica non certo unica ma sicuramente rara nella musica di oggi.
Tracklist
Ricorderai l’amore
2. Ti ho voluto bene veramente
3. Ad occhi chiusi
4. Resti indifferente
5. Parole in Circolo
6. La nostra estate
7. Solo Due Satelliti
8. Rock Bottom
9. Le cose che non ho
10. Dove Siamo
11. Nemmeno un grammo

Maria Chiara Cioccariello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...