INVERNO 2015-2016: COSA CI ASPETTA?

Queste ultime giornate ci hanno fatto vivere già i primi scampoli d’inverno,con temperature spesso al di sotto delle medie stagionali con piogge sparse e di forte intensità su alcune regioni. Il tutto nonostante manchino ancora poco più di due mesi all’arrivo della stagione più fredda dell’anno

Il clima instabile la fa da padrone, almeno su gran parte della nostra penisola. Giornate belle e miti alternate ad altre fredde e umide, non rendono facili le interpretazioni riguardo il possibile avvento di un inverno rigido. Tuttavia vari meteorologi stanno già provando a fornirci delle ipotesi valide.

Le prime indicazioni avute sulla questione riguardano la possibilità di precipitazioni, anche abbastanza copiose, nella zona dell’Europa Occidentale. Il che potrebbe avvalorare l’ipotesi sulla presenza di una massa d’aria piuttosto forte proveniente dall’Islanda, che potrebbe condizionare buona parte della stagione invernale. Tutto ciò porterebbe abbondanti precipitazioni di carattere nevoso sul versante centro-orientale, mentre nella zona del Mar Mediterraneo si potrebbe verificare una situazione di clima più mite e secco.riscaldamento-globale

Un altro fattore che potrebbe rivelarsi condizionante per la stagione fredda è la più che probabile, quasi certa, presenza del fenomeno chiamato “El Niño”, che provoca solitamente disagi quali inondazioni, siccità ed altre perturbazioni varie a seconda della zona colpita e che quest’anno sarà particolarmente intenso portando, in Europa, conseguenze che ancora non sono del tutto accertate. L’ipotesi di un inverno nevoso, o addirittura gelido, è avvalorata dal colonnello Mario Giuliacci, secondo il quale il riscaldamento globale potrebbe condurci a scenari imprevedibili. Possiamo menzionare ad esempio lo scioglimento dei ghiacciai che si sta verificando nel Mar Artico e che sta alterando sensibilmente la circolazione dei vari oceani e dei mari, causando un indebolimento della corrente del golfo. Tutto ciò genererebbe inverni rigidi e nevosi che riguarderebbero anche gli anni a venire.cor_ocec

Regna dunque ancora incertezza riguardo al clima che potrebbe attenderci nella prossima stagione . A noi non resta altro che seguire i prossimi sviluppi sperando in un inverno non troppo rigido, magari con giornate miti e senza troppe precipitazioni.

Matteo Perrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...