A Napoli è nata la prima pizzeria geotermica

Dalla città partenopea arriva un’importante innovazione per il piatto nostrano

La pizza, oltre ad essere un simbolo della città di Napoli, è uno dei cibi più apprezzati sia in Italia che nel mondo. Negli ultimi anni non sono mancate le sperimentazioni su questo piatto tipico, con l’obiettivo di arrivare alla “perfezione”. E’ proprio grazie alle ultime ricerche effettuate dagli studiosi che si è arrivati alla prima pizza geotermica in assoluto. La tecnica consiste nel far lievitare la pasta in camere tufacee, in un tempo che va dalle 24 alle 48 ore. La procedura ricorda un po’ quella delle vecchie casalinghe, che una volta fatto il loro impasto, lo coprivano con un panno umido per creare il clima ideale.

La nuova pizzeria si trova nell’area di Teatini, nel centro storico della città partenopea. La struttura è stata scavata nel tufo giallo, che conferisce alla roccia la capacità di isolamento termico e di controllo dell’umidità. In questo modo si crea un luogo ideale per far crescere la pasta della pizza nel migliore dei modi. Inoltre con tale tecnica, i parametri microclimatici delle camere tufacee sono monitorati in modo continuo per arrivare alla maturazione dell’impasto. Da tutto questo ne viene fuori una pizza leggera, gradevole e ad alta digeribilità, che ricrea lo stesso sapore di secoli fa. Già, perché questa tecnica veniva usata anche dagli antichi romani. In epoca romana infatti, in seguito alla scoperta della pasta lievitata, i fornai sfruttavano le proprietà del tufo con cui erano realizzati i forni, per fare focacce molto leggere e gradevoli al palato.

Secondo Vincenzo Albertini, geologo nonché ideatore della pizzeria geotermica, tutto dipende dalla pasta: ” Considerando lo studio urbanistico effettuato su Napoli e risalendo fino al sistema ippodameo, incrociando i dati derivati dai monitoraggi geo-tecnici, abbiamo capito che in alcuni punti della città si raggiungevano parametri microclimatici tali da conferire alla pasta proprietà organolettiche molto particolari“. La pizzeria sarà presentata in occasione della “Settimana del Pianeta Terra”, evento in programma dal 18 al 25 ottobre, che ha lo scopo di diffondere le geo-scienze presso il grande pubblico. Napoli apre dunque le porte a questa importante novità, destinata sicuramente al grande successo.

Articolo di Andrea Celesti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...