QUALIFICAZIONI EURO 2016: TRA RIVELAZIONI E DELUSIONI

Sorprese e delusioni in queste qualificazioni ad Euro 2016, con Francia, Inghilterra, Repubblica Ceca, Islanda ed Austria già qualificate.

Qualificazioni nel segno di nazionali emergenti ed in cerca di rilancio quelle ad Euro 2016, torneo che si svolgerà in Francia tra il 10 Giugno ed il 10 Luglio del prossimo anno. A far notizia è principalmente la qualificazione della nazionale islandese allenata da Lars Lagerbäck, vecchia conoscenza del calcio mondiale nonché ex allenatore della Svezia. 19 Punti, frutto di ben 6 vittorie,1 pareggio ed una sola sconfitta patita nello scontro con la Repubblica Ceca, altra qualificata e rivelazione del torneo di qualificazione ed unica capace di scardinare la difesa della compagine nordica. Sempre nel gruppo A delude l’Olanda, a serio rischio eliminazione ed in lotta con la Turchia per un 1200x630_312922_euro-2016-gioia-islanda-festa-pazzterzo posto che varrebbe i play-off, con soli 10 punti racimolati. Decisamente troppo poco. Gruppo B caratterizzato da un sostanziale equilibrio pur vedendo un sorprendente Galles ed un Belgio in ripresa, dopo un inizio stentato, con Israele e Bosnia pronte ad approfittare di eventuali passi falsi delle due battistrada. Il girone C è decisamente appannaggio di Spagna, Slovacchia ed Ucraina, autentiche dominatrici del proprio raggruppamento ed intente a giocarsi fino all’ultimo respiro i due posti disponibili per la qualificazione diretta ed eventualmente il posto da migliore terza, attualmente occupato proprio dalla nazionale gialloblù con ben 9 punti di vantaggio sulla Bielorussia ormai da tempo fuori dai giochi a pari di Lussemburgo e Macedonia. Con 21 punti gli iberici sono ad un passo da un traguardo più che meritato, reduci da un mondiale tutt’altro che positivo e bisognosi di un immediato riscatto.

Se nel girone D regna un sostanziale equilibrio, con Germania, Polonia(trascinata dalle 10 reti del bomber Lewandowski), Irlanda e Scozia a giocarsi l’accesso all’europeo ed ai play-off, lo stesso non si può dire del gruppo E, dominato in lungo e in largo dall’Inghilterra di uno scatenato Wayne Rooney, già autore di 7 reti, che gli hanno permesso di superare il record di Bobby Charlton raggiungendo quota 50.UNILAD-Screen-Shot-2015-09-09-at-11.12.403 Grazie ad un rendimento fuori dal comune i britannici sono l’unica squadra ancora a punteggio pieno nei gironi di qualificazione a quota 24 punti, frutto di ben 8 vittorie in altrettante gare. Staccatissima a 9 lunghezze troviamo una Svizzera alla quale potrebbe bastare una vittoria contro San Marino per passare il turno, in caso di mancata vittoria da parte della Slovenia contro una Lituania in corsa per un posto ai play-off. Gruppo F caratterizzato dalla sorpresa Irlanda del Nord, in testa al girone con una lunghezza di vantaggio sulla Romania e ben 4 sull’Ungheria terza. Buon margine certo, ma la matematica ancora non permette ai nordirlandesi di festeggiare una qualificazione che sarebbe a dir poco storica.

Dominio assoluto dell’Austria nel gruppo G, dove gli uomini guidati dallo svizzero Marcel Koller hanno sbaragliato la concorrenza totlizzando fin qui la bellezza di 22 punti, frutto di ben 7 vittorie ed un solo pareggio. La vittoria contro la Svezia di Ibrahimovic per 4-1 in trasferta ha certificato ulteriormente la superiorità dei biancorossi nei confronti delle avversarie fino a qui affrontate, anche grazie alle 4 reti messe a segno da Marc Janko e David Alaba, gioiellino del Bayern Monaco.Austria-calcio-wikipedia-libera-800x533 Alle avversarie non resta che contendersi la piazza d’onore, con Russia, Svezia e Montenegro a giocarsi l’ultimo posto disponibile per la qualificazione diretta. Nel gruppo H la lotta è ristretta a sole 3 squadre. Sono infatti Italia, Norvegia e Croazia le contendenti per i primi due posti del girone. In testa troviamo gli azzurri del ct Antonio Conte che, con 18 punti, sono a pochi passi dal raggiungimento dell’obiettivo nonostante alcune prove non proprio brillanti ed una fatica eccessiva nel mettere in cassaforte i risultati. La compagine nostrana potrebbe  presto essere seguita da una Norvegia in continua crescita ed autrice di prove convincenti nonostante un tasso tecnico non elevatissimo. Tutto grazie al grande lavoro del selezionatore Per-Mathias Høgmo, al quale va il merito di aver plasmato un gruppo solido e di forte personalità. Non benissimo invece la Croazia, sconfitta proprio dagli scandinavi per 2-0 e relegata momentaneamente nella zona spareggi. E pensare che gli uomini dell’ormai ex-tecnico Niko Kovač sembrava promettere ben altri risultati, anche in virtù di autentici campioni presenti in rosa come Modric, solo per dirne uno. Già fuori Bulgaria, Azerbaigian e Malta, mai realmente in corsa per la qualificazione. Vittoria del gruppo I contesa fra Portogallo, Danimarca e la sorprendente Albania di De Biasi. Lusitani ad un passo dalla qualificazione anche in virtù del fondamentale successo nello scontro diretto con i balcanici. 12 punti frutto di ben 5 vittorie a fronte di una sola sconfitta, patita proprio contro l’Albania nella gara d’andata.

In gran parte dei gironi si preannuncia quindi un finale emozionante, anche grazie al grande equilibrio che regna in quasi tutti i raggruppamenti. L’impressione generale è che, a prescindere dalle qualificate e da coloro che accederanno agli spareggi, queste qualificazioni abbiano regalato non poche emozioni agli appassionati. Che le premesse per l’Europeo siano buone lo si è intuito. Staremo a vedere se a ciò faranno seguito i fatti. Noi intanto non possiamo far altro che aspettare.

Matteo Perrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...