CAFFE’ A RISCHIO: COLPA DEL CLIMA?

Brutte notizie in arrivo per gli amanti di una delle bevande che caratterizza le giornate di molti italiani, e non solo. Stando a quanto emerso da uno studio condotto dalla Bbc la produzione di caffè potrebbe subire un brusco rallentamento, fino a dimezzarsi, entro il 2050. Alla base del problema sembrerebbe esserci il cambiamento climatico.

Gli amanti del caffè dovranno iniziare a preoccuparsi? Ancora non ne abbiamo la certezza, ma sta di fatto che uno studio condotto dalla Bbc afferma che entro il 2050, ovvero metà secolo, la produzione di una delle bevande tipiche del nostro paese, e del resto del mondo, è destinata a dimezzarsi. Tutto ciò a causa dei cambiamenti avuti dal clima negli ultimi decenni. In particolare a risentirne maggiormente saranno le piantagioni della qualità “arabica”, che è anche la più diffusa a livello internazionale. Attualmente se ne consumano all’incirca 2 miliardi di tazzine al giorno ma, a causa della mancanza dei cosiddetti “chicchi”, questa cifra è destinata a calare drasticamente.

Basti pensare che un’epidemia di parassiti, verificatasi nell’America Centrale un paio d’anni fa, ha fatto calare del 20% circa la produzione di caffè. E ciò che accade da ormai qualche anno in nazioni quali Messico ed Uganda, solo per citarne un paio, non fa ben sperare. A causa del clima caldo e secco infatti le piantagioni tendono a morire ancor prima di poter essere utilizzate.Quanto sostiene Christian Bunn, esponente della Humboldt University di Berlino, è alquanto emblematico: “Il caffé ha bisogno di un particolare clima che è possibile trovare soltanto in alcune zone del pianeta, e questo lo rende molto diverso da altre colture come il mais”. Se ciò sarà confermato allora bisognerà abituarsi all’idea di dover fare un uso minore di caffè in futuro, e questo fatto sicuramente non piacerà a gran parte di coloro che hanno fatto, e che continuano a fare, del caffè una vera e propria abitudine che sembra ormai quasi irrinunciabile.

Matteo Perrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...