Champions League, amarezza Juve. Il Barcellona è nella storia

Tanta amarezza in casa bianconera per la finale di Berlino persa al cospetto forse della squadra più forte del mondo. E’ andata come doveva andare, perché il Barcellona era più forte e lo ha dimostrato ieri sera sul rettangolo di gioco. La Juventus ha giocato con grinta, ha sofferto ma a tratti ha dato anche l’impressione di poter compiere l’impresa che purtroppo non è arrivata. Sicuramente a questi ragazzi non si deve rimproverare niente, anzi gli applausi per questa stagione sono d’obbligo.

La Juventus di Allegri era arrivata alla finale con il “Double” in tasca(campionato e coppa nazionale) e tante ambizioni perchè infondo questo Barcellona era più forte ma in una finale secca tutto poteva accadere. Dall’altra parte c’era il Barcellona appunto, squadra solida che con l’avvento della primavera ha preso il volo ed ha messo in cascina l’accoppiata Liga-Copa del Rey, ma sopratutto ha dimostrato il valore internazionale eliminando City, Psg e Bayern Monaco.

Al fischio d’inizio la squadra bianconera ha sfoderato un pressing alto ai portatori di palla spagnoli che ha fatto ben sperare, ma alla prima assortita blaugrana un immenso Iniesta ha pescato e trovato Rakitic solo dentro l’area piccola, 1-0. La Juventus prova una reazione ma Pogba e Tevez non sono in serata di grazia e allora ci pensa Buffon, su Dani Alves, a tenere in piedi i suoi. Nel secondo tempo il Barca preme ma va a sbattere contro un monumentale Buffon(il migliore dei suoi) che respinge un esterno di Suarez diretto sul primo palo. La squadra di Luis Enrique sembra in pieno controllo del match fino a quando Marchisio, con uno splendido colpo di tacco, innesca Lichtsteiner sulla fascia sinistra spagnola, cross basso dello svizzero e girata di Tevez respinta da Ter Stegen sui piedi di Morata, che da due passi non sbaglia e fa esplodere il popolo bianconero. La Juventus sembra rinata e spaventa la macchina perfetta blaugrana, che poco dopo sbanda su una trattenuta di Dani Alves ai danni di Pogba dentro l’area. Sulla ripartenza spagnola Suarez infila Buffon dopo una respinta corta del portiere bianconero: è il goal del 2-1 che taglia le gambe alla Juventus. Gli uomini di Allegri si sbilanciano e concedono molti spazi al Barcellona, che alla fine trova il 3-1 con Neymar(annullato per tocco di mano del brasiliano). In pieno recupero e in pieno contropiede l’ex Santos si riprende il goal toltogli pochi minuti prima e chiude la finale 2015 della Champions. Barcellona campione per la quinta volta.

Il Barcellona ha segnato un epoca, negli ultimi 10 anni ha vinto quattro Champions ma sopratutto ha sfornato campioni del calibro di Messi, Iniesta, Xavi(commuovente l’abbraccio a Pirlo in lacrime), Pique, ecc. Va sottolineato che le risorse economiche sono quasi infinite per il club spagnolo, ma la maggior parte della gente che è scesa ieri in campo è nata e cresciuta nella “cantera” blaugrana, il che è già di per se unico.

Continua la maledizione invece dei bianconeri, 8 finale in questa competizione e ben 6 sconfitte. Va detto però che per la Juventus, viste le premesse, è già stata una vittoria essere lì ieri sera, però il rammarico c’è e non può sicuramente essere sostituito da una stagione che resta una delle migliori di sempre per la storia juventina. Il cammino intrapreso dalla società bianconera, anche alla luce di questa sconfitta, è quello giusto. Basti pensare al “gap” che c’è fra la squadra piemontese e il resto delle concorrenti italiane. Ci auguriamo, per la Juventus e per tutto il calcio italiano, che questo rappresenti solo un punto di partenza e non di arrivo, ma di questo siamo quasi sicuri.

Articolo di Raffaele Giachini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...