SCONFITTE STORICHE: GERMANIA-ARABIA SAUDITA 8-0. LA CORAZZATA TEDESCA DISTRUGGE L’ARABIA

Quanto successo al “Dome” di Sapporo il 1°Giugno del 2002 rappresenta la vittoria più larga della Germania nell’intera storia dei mondiali. Parliamo dell’incontro fra Germania ed Arabia Saudita terminato 8-0. Differenza netta fra le due squadre, che si presentarono all’esordio mondiale con obiettivi ben diversi. Se i tedeschi volevano riscattare gli ultimi deludenti tornei, dal canto loro gli arabi avevano il compito di affrontare il torneo iridato nella maniera più dignitosa possibile. Ma ciò non avvenne, o almeno non nella gara d’esordio contro la formazione teutonica.

L’incontro apparve fin da subito senza storia tanto che dopo appena 20 minuti trova la rete del vantaggio con Miroslaw Klose, abile a schiacciare di testa in tuffo un cross di Ballack, che si ripeterà 5 minuti dopo firmando la rete del 2-0. Alla fine del primo tempo il parziale recita Germania 4 Arabia Saudita 0, grazie alle reti tedesche messe a segno da Ballack, tra i migliori in campo, e Jancker. La compagine araba dal canto suo non sembra in grado di contrastare il dominio tedesco, nonostante l’abbassamento del ritmo di gioco da parte degli uomini di Völler, intenti comunque a controllare agevolmente la contesa. La ripresa vede ancora i tedeschi rendersi pericolosi, nonostante il ritmo sia decisamente basso. D’altronde la Germania preferisce risparmiare le proprie energie per le gare a seguire, anche considerata la pericolosità pressoché inesistente degli avversari. Al 23esimo della ripresa ecco un’altra scossa. A darla è ancora una volta “Miro” Klose, abile ancora una volta a gettare il pallone in rete di testa. Da lì in poi sarà goleada: prima Linke, poi Bierhoff e  Schneider fissando il risultato sul definitivo 8-0, condannando i sauditi ad una figuraccia senza precedenti non solo per il punteggio, già di per sé umiliante, ma soprattutto per la pochezza dimostrata a livello di squadra. Superfluo dire che gli arabi non andranno avanti nel mondiale, uscendo malamente durante la fase a gironi, con la bellezza di 12 reti subite in appena 3 gare. La differenza tecnica, e non solo, era evidente fra le due compagini, ma mai nessuno avrebbe immaginato uno scarto simile.

Figuraccia, disastro, disfatta, e chi più ne ha più ne metta. Partita a senso unico, vittoria senza appello quella dei tedeschi che, al di là dell’inconsistenza dell’Arabia Saudita, si dimostrarono subito una candidata credibile al titolo, sfuggito solo nella finale di Yokohama persa contro il Brasile del “Fenomeno” Ronaldo. Sicuramente il pubblico non assistette ad una grandissima partita dal punto di vista tattico, ma sicuramente buona parte di esso probabilmente non ha avuto motivi di lamentarsi. Dopotutto come ben sappiamo il calcio è anche questo. Purtroppo, o per fortuna, a seconda dei casi. In queste occasioni basta solo non essere dalla parte sbagliata e diverse squadre, tra le quali l’Arabia Saudita, possono confermarlo.

 

Articolo di Matteo Perrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...