UNA GUIDA PER NEW YORK? NON SERVE, BASTA GUARDARE I FILM!

A New York il cinema è di casa: i set cinematografici più famosi sono tutti qui, tra le strade della Grande Mela. After Hours, Carlito’s Way, King Kong, Godzilla, American Psyco, Colazione da Tiffany, SpiderMan, Gangs of New York.
Tra le produzioni cinematografiche realizzate a New York se ne contano addirittura 13.000! Se è la vostra prima volta in questa metropoli, non finirete di stupirvi scoprendo quanto in realtà la conosciate perfettamente grazie al grande schermo!
Da non perdere anche la top 10 degli hotel diventati set cinematografici.

I simboli di New York

Se volete visitare New York, non perdetevi i “10 luoghi da non perdere (prossimamente uscita su Swift Brains Post) della Grande Mela”. L’Empire, il ponte di Brooklyn, la Statua della Libertà. E ancora, i taxi gialli, il fumo dai tombini, le scale antincendio, le bandiere americane che svettano sui palazzi. Qualsiasi siano i vostri gusti in fatto di film, riconoscerete di sicuro almeno una decina di scorci! Per esempio, il Plaza Hotel di Manhattan: Hitchcock ambientò qui una delle scene iniziali di Intrigo Internazionale. Ma l’avrete visto sicuramente anche in tantissimi altri film, da Mamma ho perso l’aereo a Scent of a Woman, con Al Pacino.

I film zona per zona

Nel cuore del Greenwich Village, c’era l’appartamento dei ragazzi di Friends e la pasticceria (anzi, c’è ancora davvero!) Magnolia di Sex and The City. Davanti Washington Square Park abitava Will Smith in Io sono leggenda, ed all’interno del parco ballavano e cantavano i protagonisti di Come d’Incanto. A Tribeca si trova invece la caserma dei Ghostbusters.
Nel Lower East Side c’è Katz’s Delicatessen, il ristorante della celebre scena dell’orgasmo simulato di Meg Ryan in Harry ti presento Sally. E come non citare la Quinta Avenue con la Hepburn che fa colazione davanti alle incantevoli vetrine di Tiffany! Da non perdere se siete lì, un po’ di shopping tra i migliori negozi ed outlet.

Correre a Central Park come Il Maratoneta

Ci sono due metodi per correre attorno al lago artificiale di Central Park, e potrete scoprirli comodamente da casa, guardando i film di cui stiamo per parlarvi! Il primo, è il metodo Dustin Hoffman ne Il Maratoneta. Nel film, come il 99,9% dei newyorkesi nella vita di tutti i giorni, correva spedito in senso antiorario.
Il secondo metodo, utile per farsi odiare da tutti e vedere da vicino reazioni scontrose 100% USA, è quello di Woody Allen in Hannah e le sue sorelle: camminare lentamente in senso orario lungo il recinto del lago! E dopo un corsa o una camminata, non c’è niente di meglio che andare in uno dei migliori ristoranti di New York.

Entrare in un originale fastfood come Il Principe Cerca Moglie

Ricordate il principe di Zamunda (Eddie Murphy), scappato in America e deciso di trovarsi una moglie che lo ami per quello che è? Con il suo servitore Semmi, scelgono come luogo in cui cercare la futura sposa nelQueens! Murphy trovò qui l’amore della sua vita e sua futura sposa, all’85-07 di Queens Boulevard! Volete provarci anche voi? Ci arriverete con la linea R, fino a Grand Avenue/Newton. Vi ritroverete davanti al fast food, che nel film si chiamava McDowell. Adesso questo locale fa parte della catena americana Wendy’s. Da provare!

Lasciarsi conquistare dai dolci come Stregata dalla Luna

Al caffè dell’angolo tra il 502 di Henry Street e Sackett Street di Brooklyn, potrete entrare in un ennesima set da film. Esattamente, in una scena di Stregata dalla luna, dove la vedova Loretta (Cher), più per ragionamento che per amore, sposerà Johnny Cammareri, che lavora – appunto – in questa panetteria / caffè. Quando Loretta poi conoscerà il futuro cognato (Nicolas Cage), sarà passione a prima vista, tutta colpa della luna piena. E forse anche delle delizie di questo posto. Oggi – nella vita reale – il nome è Naidre’s e fanno caffè, dolcetti e delizie.

La Grande Mela distrutta

Se nell’apocalittica Fuga da New York di Carpenter l’isola di Manhattan è stata trasformata in un enorme penitenziario, molti altri registi non si sono fatti scappare l’occasione di immaginare una New York distrutta (ma prontamente ricostruita in molti casi dalle forze armate americane!). Risale al 1933 il primo film che vede una New York City distrutta, in Deluge. Con il passare degli anni, abbiamo visto la Grande Mela ridotta all’osso in decine e decine di film: in Planet of the Apes nel ’68, in Escape from New York nell’81, in Mars Attacks! ed Independence Day nel ’96, in Godzilla nel ’98, in The Matrix ’99 ed in Artificial Intelligence nel 2001 – solo per citare i più famosi!

Annunci

Un pensiero su “UNA GUIDA PER NEW YORK? NON SERVE, BASTA GUARDARE I FILM!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...