Europa League: niente imprese per Torino e Inter. Vanno avanti solo Napoli e Fiorentina.

Sognavamo il poker ed invece ci dobbiamo accontentare della doppietta targata Napoli e Fiorentina.

I partenopei gestiscono il vantaggio e si limitano al pareggio a reti bianche in casa della Dinamo Mosca per accedere ai quarti di finale, mentre la Fiorentina ha calpestato per 3-0 una Roma rinunciataria e davvero allo sbando. L’Inter e il Torino erano chiamati all’impresa, cioè rimontare i goal di svantaggio maturati una settimana fa in trasferta. Entrambe hanno fallito ma in maniera diversa. Il Torino ha messo sotto per 90 minuti lo Zenit San Pietroburgo dimostrando che in certe occasioni contano più le motivazioni che i nomi dei giocatori, alla fine comunque il goal di Glik non basta per passare il turno, anche se cresce il rammarico per le tante occasioni sprecate e per l’espulsione di Benassi che ha compresso la partita d’andata in terra russa. Trattando il capitolo Inter è giusto sottolineare che gli uomini di Mancini ci hanno provato ed alla fine possono disperarsi per le tante occasioni sbagliate (anzi parate da Benaglio), ma i limiti di questa squadra sono palesi, basta guardare l’0-1 tedesco di ieri sera per capire che Mancini dovrà lavorare ancora tanto per raggiungere delle prestazioni da Inter. Al goal tedesco di Caligiuri ha risposto nel secondo tempo Palacio che però da solo non basta per la “Remuntada”, ed al 90 minuto arriva anche la beffa con il goal di Bendtner che chiude i conti.

Passiamo al derby italiano che ha visto la Fiorentina travolgere una Roma che esce fra fischi e insulti. Per i giallorossi poteva essere l’incontro salva-stagione ed invece è stato un altro buco nell’acqua per una squadra che era partita con tante ambizioni ed invece è naufragata col passare dei mesi. La Fiorentina ha passeggiato ieri, dopo 20 minuti era già avanti per 3-0 e solo la traversa e il palo hanno negato ai viola un risultato più rotondo. Troppo facile per la squadra di Montella che con i goal di Rodriguez, su rigore, di Marcos Alonso e di Basanta accede ai quarti. Il Napoli doveva solo gestire il 3-1 di una settimana fa e lo ha fatto senza tanti patemi, la tripletta di Higuain diventa fondamentale per riportare il Napoli ai quarti di una competizione europea dopo 26 anni. Da annotare per quanto riguarda il match davvero poche emozioni e comunque tutta firmate Napoli, con la traversa di Mertens e il palo di Callejon.

Adesso cresce l’attesa per i sorteggi di quest’oggi che vedranno impegnate, a questo punto, tre squadre italiane: la Juventus per quanto riguarda la Champions e il “duo” Napoli-Fiorentina per l’Europa League.

Articolo di Raffaele Giachini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...