VOLLEY MASCHILE: COPPE EUROPEE,CEV E CHALLENGE CUP

CEV Cup: l’Energy T.I. Diatec Trentino batte 3-0 i rumeni del Craiova e ipotecano il passaggio del turno.            

CEV Challenge Cup: La CMC Ravenna vince la battaglia con il Dukla Liberec al tiebreak

SCM U CRAIOVA – ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO 0-3 (25-27, 22-25, 19-25) – SCM U CRAIOVA : Bicanin, Ghionea 9, Maries (L), Ene 2, Voinea 5, Ion, Lica 13, Milev 8, Manda, Turanjanin 7. Non entrati Vilcelean. All. Pascu. ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO : Kaziyski 10, Nelli 10, Birarelli 11, Zygadlo 2, Nemec 3, Giannelli 1, Lanza 13, Mazzone, Colaci (L), Burgsthaler 10. Non entrati SolÉ, Fedrizzi. All. Stoytchev. ARBITRI: Cvetkovic Vladimir – Nikolic Milan. NOTE – Spettatori 2000, durata set: 29′, 28′, 22′; tot: 0′. SCM U CRAIOVA : Battute errate 7, Ace 2. Energy T.I. Diatec TRENTINO : Battute errate 8, Ace 6.

Riprendono le competizioni europee e la prima squadra italiana a scendere in campo è l’Itas Diatec Trentino, che a meno di due giorni di distanza dalla finale di coppa al PalaDozza dimostra di aver smaltito velocemente le tossine fisiche e mentali di coppa e torna dalla trasferta in Romania ipotecando il passaggio al Challenge Round di CEV Cup. L’itas schiera la formazione che ha concluso la finale di Coppa che vede Zygadlo e Nemec in diagonale, Birarelli e Burgsthaler al centro, Kazyski e Lanza ad agire da posto quattro. Con il servizio costruisce il primo break della partita che la porta sul 4-8, una lieve rimonta dei rumeni viene smorzata dagli attacchi di capitan Kazyski e dai block di Zygadlo (11-15). Qui i ragazzi di Stoytchev si spengono e perdono sicurezza nel loro giochi, facendo tornare la SCM fino al 20-20 e subendo anche un break nel finale che costringe Stoytchev a chiamare timeout sul 23-21. Trento rientra in campo e da grande squadra riesce prima a pareggiare grazie all’ottimo lavoro a muro di Burgsthaler, Lanza annulla una palla set successivamente guadagnata da Craiova e Nemec  ancora a muro chiude alla seconda setball per l’Itas (27-25). Il secondo set è ancora equilibrato, le squadre procedono punto a punto e nessuna delle due riesce a scappare nel punteggio. Grazie al gran lavoro dei centrali ben serviti da Zygadlo e dall’apporto dato da Nelli subentrato a Nemec ad inizio set, l’Itas prova ad allungare prima sul 15-18 e poi sul 18-22. E’ nuovamente Lanza a chiudere 22-25. Nel terzo Trento scappa subito via, ma la SCM non si fa abbattere e torna prepotente in parità sul 10-10. Sul finale di set però i rumeni trovano grandi difficoltà nel cambio palla e grazie anche ad un altro set di alto livello di Nelli i ragazzi di Stoytchev si assicurano set e partita per 19-25. Ora a Trento basterà vincere sue set in casa per assicurarsi il passaggio del turno. Fra otto giorni, giovedì 22 gennaio, il match di ritorno che l’Energy T.I. Diatec Trentino disputerà al PalaTrento a partire dalle ore 20.30.

DUKLA LIBEREC – CMC RAVENNA 2-3 (25-19, 19-25, 22-25, 25-23, 12-15) – DUKLA LIBEREC : Krisko 13, Galabov 7, Zajicek, Stanek 16, Janouch 4, Vencovsky, Kopacek (L), Patucha 23, Leikep 15, Spravka 1. Non entrati Fucik, Dominik. All. Nekola. CMC RAVENNA : Mengozzi 7, Cavanna 3, Zappoli Guarienti 6, Gabriele 2, Jeliazkov, Goi, Buiatti Zanatta 17, Cester 13, Bari (L), Mckibbin, Cebulj 17. Non entrati Ricci. All. Kantor. ARBITRI: Reichardt Gerrit Jan – Janik Tomasz. NOTE – Spettatori 1000, durata set: 26′, 26′, 28′, 29′, 18′; tot: 127′. Dukla LIBEREC : Battute errate 28, Ace 7. CMC RAVENNA : Battute errate 17, Ace 6.

La CMC vince sul difficile campo del Dukla e si porta in vantaggio in questi ottavi di Challenge Cup.Ravenna dovrà comunque vincere il match di ritorno con qualunque punteggio per assicurarsi il passaggio ai quarti. Kantor conferma lo starting six delle ultime gare: diagonale composta da Renan e Cavanna, Zappoli e Cester schiacciatori, Cester e Mengozzi al centro, Bari libero. Il Liberec Dukla parte subito aggressivo e al secondo timeout obbligatorio conduce per 16-12. Ravenna accenna una timida rimonta, ma la fallosità soprattutto a muro non permette alla CMC di recuperare e il primo set va in archivio per i ceki sul risultato di 25-19. Coach Kantor nonostante l’avvio dei suoi decide di confermare la formazione del primo set. Scelta che paga visto che Ravenna scappa sul 11-5 molto in fretta, mostrandosi più sicura in tutti i fondamentali e riuscendo a portare a casa il set senza troppi problemi. Il terzo set è il più equilibrato, con le squadre che rispondono colpo su colpo. Grazie al servizio la CMC riesce a costruire il primo break del set, ma l Dukla risponde e si rifà sotto sul 20-22. I ragazzi di Kantor però non tremano e si aggiudicano il set per 22-25. Nel quarto Il Dukla dimostra grande forza mentale e non facendosi condizionare dal punteggio riescono a rimanere avanti per tutto il set. Kantor prova a cambiare qualcosa inserendo Gabriele per Zappoli e McKibbin per Cavanna ma la rimonta non si completa e il Liberec vince il quarto set. Nel tiebreak Kantor conferma i cambi del set precedente e Ravenna prende subito in mano il match, cambiando campo sul punteggio di 8-4. Alla ripresa la CMC non deve fare altro che mantenere il cambiopalla e andare ad assicurarsi il set per 12-15.

Articolo di Simone Folletti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...