RonaldOro adesso sono 3!

Un urlo liberatorio, a fine dichiarazioni. Perché il Pallone d’Oro è tutto suo, tutto di Cristiano Ronaldo.

CR7, ormai un habitué di questo prestigioso riconoscimento. Comandano loro, ormai da setteanni. Messi e CR7, sempre sul podio (con una piccola parentesi nel 2010, dove l’asso del Real Madrid non fu presente, sancendo di fatto la supremazia blaugrana) a contendersi lo scettro di miglior giocatore del mondo.

Come sottolineato da Alessandro Del Piero, la loro rivalità nella Liga spagnola li sprona a dare sempre il massimo, migliorandosi ogni giorno che passa. Per il portoghese si tratta del terzo Pallone d’Oro, eguagliati per numero di riconoscimenti assegnati Cruijff, Platini e Van Basten. A dover di cronaca, il secondo Fifa Pallone d’Oro, da quando il celeberrimo trofeo (istituito nel 1955 dalla rivista Football France) si è fuso con il Fifa World Player, nel 2009.

Per numero di voti ottenuti, un distacco impressionante del portoghese sugli altri due: Messi, per l’appunto (e che novità!), e Manuel Neuer, terzo incomodo di lusso, ormai il miglior portiere al mondo. Alla vigilia dell’evento, proprio Cristiano Ronaldo e il tedesco erano i favoriti per la vittoria finale. Nulla da ridire sul vincitore del riconoscimento, un po’ a sorpresa il piazzamento del portiere campione del mondo, arrivato terzo alle spalle di Messi, seppur di qualche voto in meno. La Pulce, rea di non aver disputato la miglior stagione di sempre, non ha escluso un possibili addio al Barcellona nella prossima estate, complice un  rapporto non proprio idilliaco con Luis Enrique.

Eletto miglior allenatore del mondo il tedesco Joachim Loew, campione del mondo con la Germania nel 2014. Sul podio degli allenatori, c’è anche un pizzico di Italia. Medaglia d’argento a Carletto Ancelotti, vincitore della Decima con il Real Madrid. Terzo El Cholo Simeone, che ha interrotto il duopolio Real – Barça nella Liga. Il Fifa Puskas Award è stato assegnato a James Rodriguez, per il goal più bello dell’anno. Seconda l’attaccante irlandese dell’Abdi Stephanie Roche. Terzo il colpo di testa in tuffo di Robin Van Persie. Nella categoria uomini, si tratta di reti estrapolate dalla scorsa edizione del Mondiale brasiliano, rispettivamente con le nazionali colombiana e olandese.

Nella FIFPro World XI, la squadra migliore dell’anno, si è imposta la supremazia della Germania e del Bayern Monaco, schierandone tre (Neuer, Lahm e Kross) più uno (Robben); secondo il Real Madrid, che ne schiera tre (Sergio Ramos, Di Maria e il vincitore); segue il Barcellona (Iniesta e Messi); ed infine c’è posto anche per il Chelsea (David Luiz) e il PSG (Thiago Silva). Intanto, il testa a testa tra La Pulce e CR7 prosegue, sia nella Liga che nel Pallone d’Oro; perché Ronaldo è lì, ad un solo titolo dal suo acerrimo rivale. Ma con una voglia e una vena così, chi lo (li) ferma più?

Articolo di PAOLO RAPISARDA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...