DANIELE RUGANI: “UN 2014 FANTASTICO! JUVENTUS? MAGARI!”

Il futuro di Daniele Rugani potrebbe essere in bianconero, o nella sessione di calciomercato invernale appena iniziata o nella prossima estate.

Il classe ’94 in comproprietà tra Empoli e Juventus è reduce da un 2014 da applausi. Il suo rendimento gli ha permesso di diventare uno dei gioiellini della Serie A entrando anche nel giro della Nazionale di Antonio Conte. E a pochi giorni dalla fine dell’anno Rugani ha voluto fare il punto sull’anno ormai archiviato in una lunga intervista concessa al sito dell’Uefa: “Sono stati dodici mesi veramente belli e pieni di grandi soddisfazioni. È stato davvero un anno da incorniciare, pieno di traguardi raggiunti a livello personale e di gruppo. Io lo considero però un punto di partenza, perché spero di riuscire a continuare così e a fare sempre meglio. Con il lavoro e con la voglia di migliorarmi ho dimostrato prima a me stesso e poi agli altri che è possibile raggiungere traguardi importanti. Non so esattamente quale possa essere il vero obiettivo dell’Empoli quest’anno, di certo sarà fondamentale mantenere lucidità e umiltà da qui alla fine del campionato. Abbiamo ottenuto alcuni risultati utili consecutivi, ma non per questo dobbiamo cambiare atteggiamento. Dobbiamo rimanere sempre l’Empoli a prescindere dai risultati. Molti dei meriti di questo nostro periodo positivo sono di Sarri, è stato lui a dare un’identità ben precisa alla nostra squadra. Mi ritengo molto fortunato di poter lavorare con lui”.

Rugani onorato dell’interesse della Juventus
Inevitabile una battuta sulla prospettiva di indossare la maglia della Juventus, molto più di un rumour di calciomercato: “La Juventus? Sinceramente sono onorato di quest’attenzione, credo che farebbe piacere a chiunque essere accostato ai bianconeri. Detto questo, io ho solo 20 anni e devo dimostrare ancora tanto. Spero un giorno di essere abbastanza bravo da potermela meritare, però prima devo lavorare ancora molto. Io ho voglia di lavorare e di migliorare, e se un giorno mi dovesse capitare di giocare in una squadra del genere, ne sarei davvero felice”.

Le emozioni di Rugani del 2014
In conclusione il punto sui momenti più belli della stagione compresa la convocazione in Nazionale: “Il momento più emozionante in assoluto è stato il mio primo gol in Serie A a Cesena. Poi, metto la convocazione con la nazionale maggiore e infine l’esordio con l’Empoli in Serie A: è stato un momento speciale per tutta la squadra. La chiamata di Conte in Nazionale per me questo è un punto di partenza e non di arrivo: è stata una cosa bellissima, ma sono consapevole che rimanere in nazionale maggiore è difficile, vi giocano campioni che militano in Serie A da dieci anni e che hanno partecipato a Mondiali ed Europei, io invece ho iniziato da poco e ho ancora tutto da imparare”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...