Bayern e Chelsea rulli compressori. In Francia il PSG punta al sorpasso.

Le nazionali lasciano il posto ai campionati di calcio europei. La Serie A riprende con il duello Juventus-Roma per lo scudetto e le altre sfide per accaparrarsi le piazze d’ onore della classifica. Ma cosa succede negli altri campionati? Che aria tira in casa delle “big” europee? Analizzeremo i maggiori campionati (Premier League, Liga, Ligue1 e Bundesliga) e le partite che ci aspetteranno nel prossimo weekend.

Partiamo dalla Premier League Inglese che vede una squadra saldamente al comando, il Chelsea che due settimane fa ha espugnato l’Anfield Road e ha dimostrato che se le concorrenti vogliono provare a darle fastidio devono impegnarsi di più. La banda di Mourinho marcia a +4 sul Southampton e sabato affronterà il West Bromwich Albion in casa. Il City, terzo in classifica, arranca nella non continuità; nell’ultima giornata ha pareggiato 2-2 in casa del QPR e adesso si trova a -8 dal Chelsea. Pellegrini e i suoi giocatori non sono tranquilli, nonostante lo scorso anno abbiano vinto il campionato ora sembrano spaesati e schiacciati da troppa responsabilità. Sabato affronteranno lo Swansea, una squadra da prendere con le molle visto che ultimamente ha battuto anche l’Arsenal. A proposito dei Gunners, la crisi è più nera del previsto. La squadra  fatica ad esprimere un bel gioco, Ozil è ormai un separato in casa e la sconfitta contro lo Swansea non ha certo giovato agli uomini di Wenger che, sono a -1 dal quarto posto, ma è  erano partiti con ben altre aspettative. E Domenica c’è lo United. I ragazzi di Van Gaal sono in ripresa e in caso di vittoria contro l’Arsenal la scavalcherebbero in classifica e si porterebbero a -1 dal quarto posto( in caso di sconfitta del West Ham addirittura in quarta posizione) . I Red Devils hanno fatto muro alle critiche che gli sono piovute addosso in queste settimane e si sono lanciati al contrattacco, ed il City non è neanche poi così lontano. L’ ultima squadra che analizziamo è il Liverpool, lo scorso anno ad un passo dal campionato( che manca dal 1990) e quest’anno in caduta libera. Undicesima posizione con 17 punti, e con un Suarez in meno e un capitano, Gerrard, che sembra intenzionato a chiudere la sua gloriosa carriera altrove. Domenica gli uomini di Rodgers faranno visita al Crystal Palace e l’imperativo sarà vincere.

In Liga nelle ultime giornate abbiamo assistito al sorpasso del Real Madrid nei confronti del Barcellona, 27 punti per i Blancos contro i 25 degli uomini di Luis Enrique. In casa Real va tutto bene; CR7 segna con continuità, James Rodriguez inizia a carburare, la difesa subisce poco e il campionato sembra già segnato. L’ultimo incontro vinto 5-1 in casa contro il Rayo Vallecano ne è la prova . Domenica il Real sarà ospite dell’Elbar e proverà ad allungare ancora.  Invece in Catalogna si soffre, il rientro di Suarez sta dando i suoi frutti ma la squadra non è più brillante come all’inizio e sabato al Camp Nou arriva il Siviglia che sogna il sorpasso. L’ Atletico Madrid in questa sfida rimane dietro, i suoi 23 punti gli permettono di marcare a vista il Barcellona, ma il Real sta scappando e ai campioni in carica questo non piace. Forse la squadra si è rinforzata poco rispetto alle cessioni estive (Cerci non sembra all’altezza) e sopratutto il modo di giocare di Simeone sta andando a sbattere contro l’organizzazione degli altri club come Valencia (3 posizione), Malaga e Siviglia.

La Bundesliga, come ormai da tre anni a questa parte, a novembre sembra aver già assegnato il titolo al Bayern Monaco. Infatti i bavaresi giocano in scioltezza, rifilano 4 goal ad ogni avversario e in questa stagione hanno anche una preoccupazione in meno chiamata Borussia Dortumund. Nonostante l’infortunio di Capitan Lahm sia grave, per gli uomini di Guardiola tutto fa pensare che il campionato è già deciso visto che sabato il Bayern giocherà in casa contro l’ Hoffenheim 1899. Gli unici che stanno tenendo vivo questo campionato sono i ragazzi del Wolfsburg che si trovano a 23 punti ed in seconda posizione. Il Borussia invece è ancora nelle zone basse della classifica, ma l’ ultima vittoria contro il Borussia M’gladbach lascia ben sperare; anche se agli uomini di Klopp servirebbero i goal di Ciro Immobile.

L’ultimo campionato preso in esame è la Ligue 1. Contro ogni pronostico, in testa c’è l’O.M di Marsiglia che si trova a +1 sul PSG di Ibra e company(28 a 27). Il campionato francese si sta animando anche grazie alla risalita in classifica del Lione che adesso si trova a 26 punti che equivalgono al terzo posto. E’ chiaro che per la rosa a disposizione il PSG è favorito e infatti tifosi e addetti ai lavori non si preoccupano più di tanto, anche perchè nell’ultima giornata i campioni in carica hanno battuto proprio il Marsiglia per 2-0. Venerdì gli uomini di Blanc affronteranno il Metz in trasferta, mentre l’OM attenderà il Bordeaux che si trova in quarta posizione. C’è aria di sorpasso in Francia.

Raffaele Giachini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...