Love, Rosie – #Scrivimi Ancora.  

Nelle sale il 30 Ottobre, presentato in anteprima mondiale per il film festival di Roma. Swifth Brain non poteva farsi di certo mancare l’incontro con gli attori avvenuto al cinema Adriano.

Il festival del cinema di Roma, giunto alla nona stagione, sta diventando veramente importante; negli ultimi anni ha registrato sempre un maggior numero di presenze famose, quest’anno l’attenzione dei fan è stata rivolta ai due giovani e timidi protagonisti di “Scrivimi ancora”. Il film è stato diretto da Christian Ditter, anch’egli presente a Roma, è stato tratto dall’omonimo libro di Cecelia Ahern autrice del già noto “P.S. I love you”.

Consiglio tutti di andare a vedere il film, come hanno detto gli stessi attori, è un film che colpisce, che ti aiuta a riflettere e a crescere. Il destino avverso è il vero protagonista, esso non fa altro che far scontrare i protagonisti Alex –interpretato dal bel Sam Claflin– e Rosie –la bella Lily Collins-. La trama non è altro che un perdersi e un incontrarsi, un continuo scambiarsi tra gioia e dolore che li accompagna dalla loro infanzia fino alla vita di adulti. Ruolo fondamentale sembrano avere le musiche scelte in modo particolare per far sorridere il pubblico anche nei momenti più difficili da affrontare. Una commedia leggera che colpisce molto lo spettatore, qualcosa che potrebbe accadere a chiunque. Non vi annunciamo la fine, per chi ha letto il libro non sarà di certo una novità, ma vi lasciamo alle parole degli attori che all’interno del cinema Adriano hanno risposto alle domande dei fan.

I presentatori dell’evento hanno iniziato a porre alcune domande.

Christian –il regista- suscitando le risate e l’acclamazione da parte del pubblico ha risposto che lavorare con Sam e Lily è stato molto interessante, sono persone gradevoli, persone aperte accessibili con il quale si potesse creare un’amicizia reale. In otto settimane di tempo era necessario creare un rapporto unico con gli attori.

Dopo la presa visino della prima video-clip le domande sono proseguite, i presentatori hanno cercato di comprendere se gli attori si fossero realmente trovati a vivere sulla loro pelle alcune delle scene che hanno successivamente recitato. La clip mostrava la scena pre-ballo, ovviamente la domanda è stata posta a Lily Collins:

D: Anche tu usavi il push-up e come ti vestiti per i tuoi balli scolastici?

L: Sono segreti di donna, non ti dirò di certo se indossavo il push-up. Per i balli, in compenso, vi era un dress-code da rispettare, essendo comunque una ragazzina quello che ti interessava maggiormente era il dopo festa e in ogni caso cercavi di apparire come una signora. I segreti resteranno segreti. 

D: Le fan ci hanno riferito che tu adori i rossetti.

L: Si beh, è vero. Li ama anche la mia Make-up artist Polly, infatti mi propone sempre nuovi esperimenti, dato che sono una ragazza.

Ridendo è stato chiesto se anche a Sam piacessero i rossetti.

S: Oh si… mi piace indossare il rossetto giallo.

D: Ti è mai capitato di avere un’amica che ti chiedesse consigli su come vestirsi?

S: Penso che sia una domanda da porre a mia moglie. Io mi illudo di essere in grado di poter dare consigli, dovremmo chiederlo a lei. Io amo fare shopping, amo i vestiti. Ogni tanto immagino di essere una donna e pensare a cosa indosserei.

Seconda Clip: sbronze e dopo-sbronze.

È stato chiesto a Sam di raccontare la sua prima sbronza, se realmente non ricordasse nulla di quell’evento.

S: La cosa migliore è che realmente non ricordi molto il giorno dopo. Ricordo di una volta che dovevo recuperare l’alcol che avevano bevuto i miei amici da diversi amici. Ricordo di essermi svegliato il giorno dopo nel mio letto, non so bene come ci sia arrivato, mio padre era seduto ai miei piedi profondamente deluso dalle mie azioni. Ricordo solo che mentre l’autista del taxi e mio padre mi portavano in casa io persi i pantaloni. L’unico consiglio che posso dare… meglio non bere. Non bevete.

D: Lily, sappiamo che hai iniziato molto presto a recitare, vorremo sapere chi ti ha aiutato a prendere questa scelta e chi ti ha sostenuto.

(Le fan urlano il nome di Sam)

L: Su continuate pure, ci sono abituata ormai –ride- Vi ringrazio per avermi risparmiato la domanda sulla mia prima sbronza visto che c’è mia madre e non sarebbe molto carino raccontare davanti a lei. Quando ero piccola mio padre e mia madre mi raccontavano le storie a letto e con loro allora iniziavamo a fare diverse voci e nella mia testa immaginavo mille e più storie diverse.

(Iniziano a piovere peluche sul palco)

D: La prima volta che ti sei visto vestito nei panni di Finnick Odair cosa hai provato?
Svestito
(arriva la correzione)

S: Ho pianto. Non lo amavo.

Terza Clip, argomento la “perdita della verginità”.

D: Hai usato molto i social network per conquistare tua moglie Laura?

S: Certo, oggi giorno è difficile non usare i Social-media, ma io preferisco l’interazione faccia a faccia; lei no. Però scherzo, scherzo (dice rivolto alla moglie).

D: Come ti si deve approcciare un uomo per poterti conquistare?

L: L’umorismo è fondamentale, anche se usare i messaggi e i giochini del rispondo o non rispondo non mi piacere. Preferisco l’onestà, preferisco la relazione faccia a faccia. Molte volte i giochini i piani possono far finire una relazione nella direzione opposta. Quindi preferisco l’onestà, certo se ti fa complimenti, se dice che sei vestita bene, se sa apprezzare la moda, non guasta di sicuro.

Quarta e ultima Clip prima delle domande dei fan.

D: Voi in questo momento della vostra vita siete felici, avete preso la direzione giusta?

L: Da ragazzina sapevo perfettamente dove volevo arrivare, ero pronta a fare quello che dovevo per ottenere i miei obbiettivi. Nel corso del tempo ho sentito tanti no e quando è arrivato quel si è diventato ancora più importante e decisivo. Quindi anche se può sembrarti qualcosa di doloroso, devi vedere sempre il lato positivo delle cose. Vale per qualsiasi campo, lavoro, amore. Se per esempio da ragazzina ti si spezza il cuore, capisci di essere in grado di provare sentimenti abbastanza profondi che in futuro ti permetteranno di andare oltre alle cose superficiali.

S: Qual era la domanda? Si, i miei genitori mi hanno sempre sostenuto. Anche se mio padre avrebbe preferito che facessi il giocatore di Football piuttosto che l’attore. Io ho tre fratelli e i nostri genitori ci hanno sempre spinti a fare quello che volevamo. Con l’aiuto della mia famiglia e dei miei amici ho sempre cercato di capire se quello che facevo era giusto o sbagliato. Devo dire di essere una persona fortunata.

Adesso lasciamo la parola ai fan.

D: Nel giro di quattro anni sei passato da sconosciuto a una grande star, di tutte le persone con cui hai lavorato, chi ti ha ispirato di più, che consigli ti hanno dato?

S: Oh beh, ho lavorato con tante persone speciali e grandiose. Johnny Depp mi ha insegnato di restare attaccato alle mie origini, lui invita sempre tutti i suoi amici a casa incontra quelli che erano gli amici dell’infanzia e io spero di essere fedele come lui. Non mi sento di dire di essere un attore di successo, ma posso solo dirvi di combattere per i vostri sogni, di lottare anche per l’amore. Provateci e siate pazienti perché è la cosa più importante.

D: Salve io sono una delle ragazze che gestisce la pagina facebook del “Lily Collins Italian Fans”, qualche mesetto fa abbiamo pubblicato un collage delle foto di Lily Collins dicendole che non potevamo più aspettare il suo arrivo, tu hai scritto che questo film era molto speciale per te, addirittura porti un tatoo che lo richiama. Come mai è così tanto importante per te, visto che hai fatto tanti film?

L: Quando ho letto la sceneggiatura di questo film, leggevo di questa ragazza Rosie, ma in realtà leggevo di una ragazza di nome Lily. E poi il giglio e la rosa sono dei fiori e per loro natura continuano a crescere, nonostante le difficoltà. Quindi le difficoltà costituiscono il modo con cui il fiore riesce a crescere e in un certo senso è quello che fa anche la protagonista, continua a crescere nonostante le difficoltà. Mi ci rivedo molto anche perché questo film mi ha aiutato molto a crescere. Vi seguo e vi ringrazio per il collage, mi date un grande supporto e siete davvero una fonte di ispirazione per me.

D: Quale personaggio ti ha ispirato di più?

L: Se dovessi scegliere un personaggio femminile sceglierei quello di Jamie, la mia migliore amica, perché è come vorrei essere io, mezza matta, divertente, espansiva, una che si spinge agli estremi. Anche il personaggio di Sam, Alex, in un film come questo sono molto importi, mi ha consentito molto di aprirmi, ha la capacità di infonderti fiducia. Senza di lui non avrei saputo recitare così bene.

D: La mia domanda è per tutti e due, che siete fonte di ispirazione per molti, volevo sapere se avete più paura dei rimpianti o dei rimorsi.

L: In realtà io credo che nulla succede per caso, quindi tendenzialmente non sono una che vive nei rimpianti. Determinate scelte ti portano ad essere quello che sei, non puoi sapere dove ti avrebbero portato altre scelte. L’importante è fare delle scelte con onestà e sincerità, senza aver paura di qualcosa di nuovo o di più grande. Ogni tanto fa bene essere egoisti e pensare a se stessi anche se gli altri te ne fanno una colpa.

D: Tra i film che hai fatto qual è stato il tuo preferito?

L: Love, Rosie.

D: Una delle peggiori figure che abbiano mai fatto.

S: Io studiavo francese a scuola e quando l’insegnante, una volta, ha chiamato il mio nome dovevo fare una domanda in francese. Io non so cosa mi sia successo, ho avuto un blackout, ma le ho chiesto “Vulevu cusce avec mua sessua?” a distanza di anni non so cosa abbia risposto, penso fosse stato un si.

D: Christian cosa ti ha indotto a scegliere loro due come attori?

C: Guardateli, Guardateli. Sono gli attori più sorprendenti che ci siano, come potevo non scegliergli?

Un applauso generale e le ultime parole in italiano da parte di Sam hanno concluso l’evento.

Articolo di Aida Picone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...