50 Sbavature di un libro (se così può essere definito)

Mr. Gray: figo da paura, ricco da far schifo, dio del sesso. Segni particolari: non esiste. Se siete rimaste (perché è a voi che mi rivolgo, gentil donzelle) immuni dal fascino da sex-symbol del giovane signor Grigio, probabilmente non avete mai letto “50 Sfumature di Grigio”.

E per fortuna, aggiungerei. Ma facciamo un passo indietro. E’ l’estate del 2012 quando il primo capitolo della “saga” ci piomba tra capo e collo edito nientepopodimeno che dalla Mondadori. Si tratta del libro che ha sconvolto l’America, “Quello di cui tutte parlano”, come recita l’ammiccante tagline. Avrei dovuto fiutare fin da subito la fregatura, invece mi sono ritrovata a leggerlo e in uno slancio di puro masochismo, finirlo, con tutti gli annessi e i connessi. Vi prego, consideratemi alla stregua di un eroe della patria, ma non prendetemi come esempio: non leggetelo, o se proprio non potete farne a meno, non comprate questa sozzeria! Sozzeria in tutti i sensi: sia perché è probabilmente uno dei libri peggio scritti che io abbia mai letto, e credetemi ne ho letti tanti, sia perché, fondamentalmente non c’è uno straccio di trama, se escludiamo i protagonisti che si sollazzano ininterrottamente giorno e notte, come se non ci fosse un domani.
Ma chiariamoci un po’ le idee sugli eroi del libro. Il primo personaggio di cui facciamo (nostro malgrado) conoscenza è Anastasia Steele, giovincella innocente e di buone speranze, incapace di camminare seguendo una linea retta e naturalmente, irrimediabilmente tocca. Nelle primissime pagine del romanzo, Ana accetta di fare un favore alla sua cara amica Kate, promessa del giornalismo che scrive gli sms con le k come un quindicenne, andando ad intervistare per il giornale del college il giovane multimiliardario Christian Grey, bello, ricco, dannato ed estremamente pericoloso. Notate forse una certa somiglianza? Ebbene sì, la nostra Anastasia, è stata palesemente tirata fuori da un altro grande classico della letteratura da gabinetto: Twilight. Ta-dah! “Cinquanta sfumature” era in origine una cliccatissima fan fiction che circolava da un po’ sul web! Sorpresi? Tornando a noi, dopo essere inciampata su un granello di polvere ed essere finita lungo distesa sul tappeto di Mr. 50 sfumature, la impacciata/mentalmente instabile Ana, lo fa invaghire di sé con il suo… il suo…charme, insomma. E così, il bel tenebroso decide di corteggiarla per farne la propria schiava /sottomessa sessuale. Eh già, perché Mr. Gray è un dominatore, uno che si eccita solo se la sua bella viene sculacciata e legata come il cotechino a Capodanno. E la verginella Anastasia, dopo aver saggiamente deciso di eliminare il “problema” prima volta proprio concedendosi al bel tenebroso (che conosce a stento), inizia con lui una particolarissima relazione fatta di frustini, manette rosa pelose e gadget vari. E sostanzialmente potrei anche chiudere qui con la trama, dato che esclusa l’introduzione, abbiamo 500 e passa pagine di questi due che ci danno dentro “in tutti i modi, in tutti i luoghi, in tutti i laghi…”.
Allora, perché questo scempio è diventato il libro più venduto al mondo, rubando il primato a JK Rowling? Sarà forse perché guardare film porno o cliccare su un sito osè viene ritenuto immorale e squallido dalla maggior parte delle popolazione femminile, che preferisce nascondersi con fare da perbenista dietro le innocenti pagine di un libro? I difetti della sintassi, la varietà linguistica degna di un bonobo in calore, la punteggiatura buttata lì alla meno peggio passano in secondo piano rispetto ai gemiti di Ana e alle gesta “anatomiche” di Mr. Grey. Mai come in questo caso, il numero delle copie vendute è inversamente proporzionale alla godibilità della lettura. Se questo è ciò che ci offre la letteratura “per grandi” di oggi, è molto meglio spendere i propri soldi in un libro della saga di Harry Potter e rimanere bambini per sempre. Ma in barba alla qualità della scrittura, la nuova generazione di lettori sembra decisamente preferire altri tipi di bacchette.

Articolo di Simona Mollo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...