Il mondo emerso, la recensione

1402122010190326_media1Da bravo lettore, e da scrittore emergente, ho pensato di tenere una rubrica sui romanzi, ma appena ho pensato ai libri più famosi e importanti della storia letteraria, mi sono visto centinaia di articoli e recensioni, scritti da milioni di utenti di Internet.

Frankenstein, Dracula e tutti gli altri primi mattoni delle fondamenta dell’edificio “romanzesco”, dall’Ottocento fino ai giorni nostri, tutti spiegati e analizzati al minimo dettaglio. Poi ho avuto l’illuminazione: analizzare e recensire i romanzi dei giorni nostri, usciti da pochi anni e magari in rapida ascesa, destinati a diventare i nuovi modelli dei prossimi scrittori.
Il viaggio inizia da qui: se volete seguirmi, preparate le provviste e soprattutto la pazienza di sopportarmi. Come primo articolo, vorrei iniziare in grande, non con un singolo libro, ma con una trilogia fantasy, tutta italiana, scritta da una fantastica scrittrice (mi vanto di averla nella lista amici di Facebook e di seguirla): Licia Troisi!

1) Le cronache del Mondo Emerso

Se c’è una saga fantasy che ho amato più delle altre, è decisamente questa. Tre romanzi, dal 2004 al 2005, hanno chiaramente influito sulla mia visione “fantasy” delle mie prime due opere pubblicate (insieme ad altri grandi capolavori come Il Signore degli Anelli e Il Ciclo di Shannara). Non farò il riassunto della trama, per invogliare i lettori a leggere questa fantastica saga, ma mi limiterò ad analizzare e a commentare ciò che secondo me è importante focalizzare: il messaggio. Ogni romanzo ha un messaggio, anche quelli che magari sembrano scritti solo per divertire: Le Cronache del Mondo Emerso non è tra questi, perché, a mio parere, ogni lettore trova una chiave di lettura, un insegnamento dell’autrice, e in questo caso la sua esistenza è palese.
Uno dei temi fondamentali nei tre romanzi è senza dubbio la guerra: l’autrice riesce a mostrare ogni lato del conflitto che dilaga nel Mondo Emerso, e il sentimento prevalente è la fragilità dei combattenti. Nel 2004 avevo undici anni, e ancora oggi riesco a ricordare benissimo i combattimenti eroici dei personaggi, ma anche le morti tragiche e i sacrifici, talvolta vani, dei semplici soldati. La guerra non è solo sulla cartina geografica, con confini che si spostano e possedimenti occupati, o persi; la guerra è morte e orrore, e in un mondo fantasy le armi non mancano, come del resto gli altri strumenti di distruzione. E così la vita di un semplice combattente riesce ad essere equiparata a quella di Nihal, o di Sennar, o degli altri grandi eroi che lottano per distruggere il Tiranno, il principale antagonista della prima trilogia.
Altro tema, a mio parere fondamentale in un fantasy, è l’esplorazione: nei tre romanzi, i protagonisti viaggiano in tutte le terre del Mondo Emerso e oltre, rivelando al lettore i luoghi mistici di ogni luogo, come una guida turistica magica. Sempre sullo sfondo distruttivo del conflitto, ogni terra ha un suo particolare che la rende unica, e il lettore non può fare a meno di sgranare gli occhi davanti alle descrizioni delle città o dei paesaggi, con i rispettivi abitanti, immaginandosi tutto in piena libertà.
Terzo tema, anch’esso necessario per il romanzo, è l’amicizia/amore: coloro che popolano il mondo fantastico, sono anch’essi fantastici, ma non per questo lontani dai sentimenti reali. Mentre l’amicizia si mantiene sempre sugli alti e bassi e resiste al male che dilaga nel mondo e che tenta di distruggere ogni forma di affetto, l’amore viene sfaccettato in tutti i suoi esiti: ci sono amanti che si rendono conto di provare qualcosa di più dell’innocua amicizia, e amanti che si sono voltati in direzioni opposte, lasciando crescere l’odio nei loro cuori. Da esiti affettivi differenti, nascono differenti conclusioni per le vite delle creature che popolano il Mondo Emerso. Persino il Tiranno, che fino alla fine viene ritenuto crudele e spietato come nessun altro, ha amato alla follia. Anche i “cattivi” non sono poi così crudeli come pensiamo.
Quarto e ultimo tema che vorrei affrontare, e che ritengo il più profondo e soprattutto il più marcato all’interno della saga, è la libertà. Ancora adesso ripeto che è grazie a Licia Troisi se ho scritto romanzi fantasy, e ritengo di ringraziare ancora lei per i miei lettori che si sono complimentati per il “senso della libertà” che fuoriusciva dalle pagine che avevo scritto. La libertà viene evidenziata infinite volte, esplicitamente e implicitamente, nelle pagine delle Cronache del Mondo Emerso: ogni creatura vivente in possesso di un minimo di razionalità, dal piccolo folletto al possente drago, aspira alla libertà, contro un potere sempre più crescente, votato all’ordine e al controllo totale. Ed è proprio questa minaccia che unisce gli oppositori, che lega le varie razze e spezza ogni diversità, sociale o etnica: davanti alla schiavitù, non ci sono differenze, e sembra giusto morire per difendere i propri ideali, se necessario. Così credono “quelli che sono liberi”, e grazie al loro sacrificio e al loro coraggio, riescono infine a guadagnarsi la libertà.
Concludendo questa mia prima recensione, posso dire con grande emozione che Le Cronache del Mondo Emerso sono un tassello fondamentale per ogni lettore appassionato di fantasy, e se dovessi dare un voto da 1 a 10, questa saga merita un 10 netto, solo perché è il massimo voto, altrimenti avrei aumentato ancora di più. Ritengo che sia un mio dovere personale ringraziare l’autrice per il suo capolavoro, e anche per essere stata uno dei miei modelli di scrittura. Un Grazie infinito!

Alla prossima volta con un’altra recensione!

Alessandro Acuti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...